Lavorare da casa non è facile come si possa credere, ecco perché (Parte 1)

Secondo un recente studio, il numero di persone che lavorano da casa per quasi tutta la settimana è sostanzialmente aumentato negli ultimi cinque anni. Questo perché in molte aziende, specialmente quelle che lavorano all’interno del settore delle telecomunicazioni, stanno investendo sul lavoro a distanza. Questo potrebbe sembrare a molte persone come un sogno a occhi aperti, dato che lavorare da casa sembra un’alternativa rilassante alla più noiosa vita d’ufficio. Questo purtroppo non è sempre vero, perché il lavorare da casa può portare con sé diversi lati negativi che spesso non vengono considerati quando si prende la decisione di provare questo tipo di carriera.   

Sebbene possa sembrare molto più facile lavorare da casa piuttosto che dover guidare o prendere i mezzi per raggiungere un ufficio in cui passare tutto il giorno, siamo qui per parlarvi dell’altra faccia della medaglia e spiegarvi quali sono i rischi che si corrono lavorando da casa. Ovviamente possiamo immaginare quanto possa sembrare allettante l’idea di allestire il proprio ufficio in soggiorno e avere tutte le comodità a portata di mano (a volte è davvero una manna dal cielo!), nonostante ciò, le sfide da affrontare sono tante, e possono riuscire a farvi dimenticare quanto sia bello lavorare indossando ancora pigiama e ciabatte.  

La verità è che gli impiegati a distanza non vengono pagati per passare il giorno a rilassarsi o a lavorare tra le pause tra una puntata di Friends su Netflix e l’altra. La verità è che le persone che lavorano da casa devono organizzare autonomamente il proprio lavoro, una sfida non da poco, e combattere con la solitudine e il continuo procrastinare che ci accompagna fin dai tempi del liceo. 

Per chi avesse in mente di intraprendere questo tipo di carriera, ecco una utile lista delle sfide che potreste trovarvi ad affrontare lavorando da casa.

1 Lsolitudine 

No, non stiamo citando Laura Pausini, ma parlando di un serio problema che sembra colpire la maggior parte delle persone che lavorano da casa. Le persone che lavorano in un ufficio possono scambiare quattro chiacchiere con i loro colleghi, fermarsi per prendere un caffè e raccontare la loro giornata, mentre chi lavora da casa si ritrova nella situazione di desiderare qualcuno con cui parlare ma essere quasi sempre da solo. Quando casa tua è il tuo ufficio, non c’è nessuno con cui scambiarsi aneddoti successi sul posto di lavoro (a parte I propri animali domestici, ma loro non sempre capiscono!). Dopo un po’ di tempo, questa solitudine diventa sempre più pesante da sopportare, e si comincia a sentire la mancanza di tutte quelle attività di gruppo realizzate per rendere il team-work più efficace, ma che tanto servono a socializzare e rilassarsi.

2 Potresti cominciare a sentirti claustrofobico. 

Ricordate quando finivate il lavoro in ufficio e non vedevate l’ora di uscire per tornare nel comfort di casa? Beh, lavorare da casa è lo stesso, ma al contrario. Adesso che casa vostra è anche il vostro posto di lavoro, troverete letteralmente qualsiasi scusa per uscire e potreste impazzire se non succede abbastanza spesso.

Lascia un commento